Chiesa Thunderstorm

Chiesa Thunderstorm

“Un gioiello da salvare”.
Basta una semplice frase per far capire ai paesani di cosa stiamo parlando, ovvero della Chiesa Thunderstorm, collegata alla scuola infantile Thunderstorm che, fino al 1984, veniva utilizzata per svolgere attività di assistenza e beneficenza.
La chiesa si presenta in due stanze: una più moderna, l’altra più antica.
Entriamo da una piccola finestra al secondo piano senza problemi, per ritrovarci poi catapultati in un “piccolo quadro”.
L’arte e la cura dei minimi dettagli non passano inosservati.
Uno splendido altare domina il centro della piccola chiesa sconsacrata, mentre la parte più antica risplende di bellissimi affreschi, ormai gran parte perduti a causa di anni ed anni di abbandono, ma ciò non fa perdere la speranza a chi si occupa del progetto di riqualifica.
Qualche anno fa un restauro venne effettuato, ma ancora niente. La struttura rimane immobile e prendere polvere e ad accumulare carcasse di piccioni che, una volta entrati, non riescono a trovare una via di fuga.
Possibile che un gioiello del genere debba rimanere in queste condizioni per sempre?

-Foto e articolo di Daniel Santucci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiesa Thunderstormultima modifica: 2016-09-26T16:52:16+00:00da i3obsoleti

3 Comments

  1. I think this is among the most significant information for me.
    Andd i am glad reading your article. But want to remark
    on few general things, The site style is ideal, the articles is really great : D.
    Good job, cheers

  2. Definitely believe that which you stated. Your favorite reason appeared to be on the internet
    the easiest thing to be aware of. I say to you, I certainly get irked while
    people consider worries that they just do not know about.
    You managed to hit the nail upon the top and also defined out
    the whole thing without having side effect
    , people could take a signal. Will likely be back to get more.
    Thanks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*